?

Log in

No account? Create an account
aridark
03 September 2011 @ 12:00 am
Benvenuti sul mio blog!
Prima di tutto mi presento: il mio nome è Arianna e sono una studentessa universitaria. Per racimolare un po' di soldini ed essere il più autonoma possibile lavoricchio facendo un po' di tutto. Il mio scarso tempo libero lo dedico al mio ragazzo <3 ai miei amici e alla mia passione più grande: l'Asia. Ed è proprio qui che nasce il mio blog! Dopo diversi anni in cui cerco di coltivare la mia passione a 360° ho deciso di condividere le mie risorse, le mie speculazioni e i miei studi con tutti voi circa libri, film e dorama, arte e musica (e chi più ne ha più ne metta) orientale.

Cosa trovo in questo blog?
Di tutto un po'. Prima di tutto recensioni su: dorama, film, Jpop, libri, eventi, ecc. Potete trovare curiosità sul Giappone circa le usanze e i costumi, eventuali reportage e ricette sulla cucina giapponese. Potete trovare risorse su dove reperire materiale gratuito o a pagamento sui temi sopra citati. E per ultima cosa potete trovare delle traduzioni di dorama, riviste/interviste e altro.

Regolamento traduzioni:
Come ho detto, questo blog nasce per raccogliere materiale sull'Asia, in particolare sul Giappone. Saranno presenti infatti alcune mie traduzioni, ma eventualmente potete trovare altre traduzioni, frutto di lavoro altrui. In questo caso saranno riportati appositi crediti ed eventuali link. Per quanto riguarda le mie traduzioni vi chiedo di seguire le seguenti regole:

[LEGGIMI]1) Non spacciate i miei lavori per vostri. Quando i lavori sono miei è specificato, quando è una risorsa altrui saranno riportati gli appositi crediti.
2) Non ripostate i miei lavori sui vostri siti/blog/community, bensì potete linkare il mio blog.
3) Non rilasciare in streaming su youtube/dailymotion/ecc i miei lavori.
4) Potete fare richieste circa materiale doramico, musicale e di varie risorse, non vi prometto nulla ma sicuramente mi impegnerò per soddisfare le vostre richieste (presto creerò un post apposito).
5) Per avere l'autorizzazione a visualizzare i miei post è necessario commentare questo post, presentandosi e scrivendo jband preferita e dorama preferito. Se vi siete iscritti per altri motivi (recensioni, ricette, eventi, ecc NO TRADUZIONI) non c'è bisogno che lo scriviate, ma vi chiedo di fare ugualmente un'adeguata presentazione. Non abilito persone che si presentano tipo: "Ciao, mi chiamo XX, mi abiliti?"


Perché un profilo chiuso?
Purtroppo i limiti legali sono molto confusi e, anche se i diritti in Italia non sono spesso acquistati, spesso si hanno segnalazioni di violazione di copyright. Tenere chiuso il profilo mi consente di avere vita più lunga. Inoltre ci tengo che le persone iscritte siano veramente interessate agli argomenti trattati e che partecipino liberamente alle discussioni.

Contatti:
Per problemi o domande potete contattarmi rispondendo direttamente nei post interessati, altrimenti potete contattarmi al seguente indirizzo mail
[X]
lollipop.infomail@gmail.com


Spero che condivideremo un sacco di cose insieme. Detto questo, alla prossima!
Bye bye~~~


{Ultima modifica: 2015.06.01
 
 
Current Location: il mio cervello (?)
Current Mood: crazycrazy
Current Music: LOVE EVOLUTION - Mariya Nishiuchi
 
 
aridark
Buonasera a tutti!
Oggi sono qui per un tema terribilmente agghiacciante. Più che un tema, è la recensione di un libro che spero tutti leggerete.

La mia lotta per la libertà


Titolo italiano: La mia lotta per la liberà
Autrice: Yeon Mi Park
Casa editrice: Bompiani
Collana: Overlook

Prezzo: 18€
Anno pubblicazione: 2015
Numero pagine: 297

Trama
E' un'autobiografia di una ragazza di 22 anni scappata dalla Corea del Nord. Una biografia divisa in tre momenti: la sua vita in Corea del Nord, la vita di una bambina nord coreana; la sua vita in Cina subito dopo la fuga dal regime; la sua vita arrivata in Corea del Sud. Un libro che parla di un mondo che noi deridiamo con stupidi post su Facebook e di cui non sappiamo niente, un paese blindato da dentro e da fuori, un regno, come viene giustamente chiamato, eremita. Yeon Mi Park con questo libro cerca di diventare una donna libera, raccontando la sua storia perché la giustizia possa un giorno arrivare anche nella sua città natia. "Appena presa la decisione di raccontare il mio segreto, per la prima volta mi sentii libera."
Una storia che parla di un regime totalitarista che si accanisce senza pietà contro il suo popolo e di una realtà ancora molto comune nel mondo: la tratta degli umani. Una storia vera.

Commento personale
Ciò che rende questo libro importante è il suo coraggio. Purtroppo la maggior parte dei "disertori" rimangono in silenzio. Un silenzio motivato da tantissimi motivi quali la vergogna, la paura di mettere in difficoltà la famiglia e gli amici rimasti in Corea del Nord (Yeon Mi Park oltre ad essere una "disertrice" è stata definita dalla propaganda della Corea del Nord una "marionetta dei diritti umani") e soprattutto lo shock di ritrovarsi in una realtà che non la si poteva nemmeno immaginare.
Personalmente non sono riuscita a non pensare al fatto che questa ragazza ha esattamente la mia età. Per essere precisi è nata 5 giorni prima di me, il 4 Ottobre 1993. Mentre leggevo queste pagine mi rimbombava in testa che l'autrice era reale e che alla mia età ne aveva passate quante io mai potrò realmente immaginare. Perché per noi occidentali e della mia generazione è impensabile quanto ci viene raccontato da Yeon Mi. Per noi il frigo pieno e le arance in autunno sono parte della nostra vita, della nostra cultura. In particolare noi italiani che facciamo più rifiuti organici di quelli inorganici. E lei sognava a pochi anni di mangiare una tazza di riso caldo al giorno. Questa cosa mi fa piangere al solo pensarci.
Non mi dilungo nel commento, perché è un libro che si commenta da solo.

Vi invito a leggere questa breve intervista su La Repubblica.

Per favore, leggete questo libro. Queste sono storie che meritano di essere ricordate da tutta l'umanità. E tutti noi dovremmo sforzarci di rendere il mondo intero un posto migliore e per farlo la cosapevolezza è la cosa più importante.
 
 
Current Mood: shockedshocked